Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Istituto Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia

Beni Architettonici e Paesaggistici

Gli immobili del patrimonio culturale in Friuli Venezia Giulia

Attualmente il Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell'ERPAC dispone di un corposo insieme schede informatizzate di catalogazione che hanno come oggetto i beni architettonici e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia. Si tratta di circa 10.000 unità che appartengono a 6 gruppi di beni culturali corrispondenti ad altrettante tipologie di schede: Architetture (A), Archeologie Industriali (AI), Locali Storici (LOS), Insediamenti Storici (IS), Parchi e Giardini (PG), Alberi (ALB).
Le prime schede di catalogazione sono state redatte a partire dal 1971 in forma cartacea a cura dell’allora neocostituito Centro regionale di catalogazione e restauro, a cui nel febbraio del 2015 è subentrato l’IPAC ora Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell'ERPAC .
Il tracciato delle schede relative ad Architetture e Parchi e Giardini è conforme alle disposizioni emanate dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD). Le rimanenti tipologie sono state create per esigenze regionali di documentazione, studio e ricerca rispettando la struttura delle schede ministeriali.
I dati e i materiali iconografici  contenuti nell’originario archivio costituito delle schede cartacee, sono stati riversati in una banca dati, consultabile in Internet dal 1999 e successivamente nel Sistema Informativo Regionale del Patrimonio Culturale tuttora in uso.
La catalogazione dei beni architettonici e paesaggistici è oggetto di continuo accrescimento e aggiornamento.
Negli ultimi anni è stata condotta un’ampia attività di catalogazione partecipata per la schedatura dei campanili del Friuli.
La più recenti campagne di catalogazione riguardano i Parchi e Giardini e, in fase di sperimentazione, gli Alberi presenti nel Parco della Villa Manin a Passariano.


I beni possono essere visualizzati:
dal box Mappa, su differenti basi cartografiche selezionabili a scelta, si otterrà la visualizzazione nel territorio regionale dei beni architettonici e paesaggistici cercati impostando i criteri di ricerca spaziali e tipologici; dai risultati della ricerca e si potrà accedere alle singole schede di catalogo
dal box Ricerche si possono effettuare interrogazioni compilando i criteri di scelta preimpostati.
Dall’Home Page è possibile impostare ricerche maggiormente dettagliate accedendo al Catalogo dei beni culturali e alla Carta dei Beni culturali.
 

Mappa

Mappa

Beni Architettonici e Paesaggistici

Ricerche

Ricerche

Beni Architettonici e Paesaggistici

APPROFONDIMENTI
Prospetto delle facciate di Villa Manin di Passariano

I disegni tecnici

L’archivio del Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell'ERPAC conserva una ricca sezione di disegni tecnici costituita da rilievi eseguiti manualmente a china dai...
I campanili censiti dagli Scampanotadôrs

I campanili censiti dagli Scampanotadôrs

L' Associazione "Scampanotadôrs Furlans - Gino Ermacora" (www.scampanotadors.org)  è nata nell'autunno del 2001 e ha sede presso la Polse di Côugnes a Zuglio (UD). ...

Alla ricerca delle chiese campestri nella Bassa friulana

Alla ricerca delle chiese campestri nella Bassa friulana

Le chiese votive sono costruzioni di modeste dimensioni, espressioni della religiosità che permeava fortemente le comunità locali, erano sorte per devozione o per scioglimento di un voto da parte ...

Andar per mulini da Codroipo ad Aiello

Andar per mulini da Codroipo ad Aiello

Nel Catalogo dei beni culturali del Friuli Venezia Giulia troviamo numerose schede di edifici adibiti a mulino compilate fin dagli anni '80.

12 edifici recuperati con l’ ”articolo 8”

12 edifici recuperati con l’ ”articolo 8”

Il percorso propone uno sguardo sull’attuale consistenza di 12 edifici danneggiati dal terremoto nel 1976, tra i 1600 schedati dai Gruppi tecnici nominati dalla Regione, a seguito del tragico evento...

Parchi e Giardini Storici

Parchi e Giardini Storici

Il progetto di catalogazione dei Parchi e Giardini Storici presenti nel territorio regionale ha preso avvio nel 2009 grazie ad un’iniziativa congiunta fra l’allora Centro di catalogazione e restauro...