Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

“MOVIMENTO INTERLOCUTORIO” a Villa Manin

 

Mostra personale di Adriano Piu alla Sala Esposizioni di Villa Manin di Passariano: esposta una selezione di trenta opere dell'artista friulano. Resterà aperta fino al 10 marzo.

L’Ente regionale per il patrimonio culturale (ERPAC FVG) ospita a Villa Manin, in Sala Esposizioni, dal 2 febbraio al 10 marzo 2019 la mostra “Movimento Interlocutorio”, opere di Adriano Piu, organizzata in collaborazione col Comune di Rivignano Teor - Assessorato alla cultura.

Le opere recenti di Adriano Piu invitano il visitatore a interagire con loro. Il visitatore diventa protagonista potendo toccare le superfici e le materie, le linee e i contorni, i contrasti e le armonie, i vuoti e le masse attraverso la rotazione o lo scorrimento lungo binari nascosti, dando vita a nuove opere, a diversi mondi visivi. Il movimento interlocutorio di Adriano Piu è fecondo e trasgressivo: crea nuove opere che si autogenerano in nuove esistenze, provvisorie o definitive. Adriano Piu provoca in tal modo la nascita di situazioni in cui lo spazio si condensa e ne produce di nuovi, e il tempo si riavvia nel movimento. Il suo moto ritorna ad essere vitale, il respiro riprende, l’occhio rilegge e avvia il gioco interpretativo che può non avere fine.

Artista locale, vive a lavora a Chiarmacis, nel Comune di Rivignano Teor. Fin da giovane si dedica alla pittura, partecipando alle prime mostre personali e affinando negli anni Settanta una propria espressività. Negli anni Ottanta partecipa a rassegne in spazi pubblici e gallerie in Italia. Dagli anni Novanta la sua pittura si concentra su forme, segni e materia; nascono anche le sue prime sculture, frutto della intensa passione dell’artista nel plasmare la materia: ferro, corten, alluminio, bronzo, inox e legno, effettuando una continua sperimentazione che lo ha portato a concentrarsi sulle sculture in acciaio inox.

Qui tutte le info>


Data pubblicazione 05/02/2019