Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Istituto Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia

I dipinti di Enrico De Cillia

La raccolta della pinacoteca documenta il percorso artistico del pittore.

Nato a Treppo Carnico, Enrico De Cillia si formò a Udine dove, dopo aver praticato il mestiere di decoratore, aprì nel 1956 la Galleria del Girasole, luogo privilegiato per conoscere, in provincia, la situazione artistica italiana e internazionale, ma anche spazio espositivo per i lavori di molti giovani, che avrebbero lasciato un segno nella panorama artistico locale del secondo Novecento.

Situata lungo la salita che da Piazza Libertà conduce al Castello, la galleria, oggi chiusa, fu diretta fino al 1988 da Enrico, quindi fino al 1997 dal figlio Giorgio. L’attività permise a De Cillia di affinare le sue doti di artista e di collezionista.

La pinacoteca di Treppo conserva un significativo numero di tele di De Cillia, per lo più paesaggi, di notevoli dimensioni, tanto da essere noto anche come “pittore del Carso” per l'interesse che egli rivolse nei confronti di questo territorio, rappresentato in numerosi dipinti con la vegetazione cespugliosa nelle varie stagioni in contrasto con le rocce grigiastre.

Le opere conservate, pervenute tramite donazioni dell’autore e del figlio e di acquisizione da parte dell’Amministrazione Comunale che nel 1997 acquistò 26 tele, permettono di ripercorrere quasi tutta la sua carriera di pittore dagli esordi nel 1940 fino alla sua  morte.

Hai trovato 6 risultati
Risultati per pagina: 12 18 24 30 42 
 
Hai trovato
Risultati per pagina: 12 18 24 30 42