Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Scheda EMI 1253

Stampa Scheda Informazioni Ente Correlato

bef161cc-3904-4ec5-aeb6-d2cab4bd065c

CD CODICI
  TSK Tipo di scheda EMI
NCT CODICE UNIVOCO
  NCTR Codice Regione 06
RP RIFERIMENTI ANAGRAFICI E PROVENIENZA
RPE RIFERIMENTI DELL' EMIGRANTE
  RPEN Nome Emma
  RPEC Cognome Lucon ved. Bacci
  RPES Sesso F
  RPEL Luogo di nascita Pola
  RPED Data di nascita 1930/05/30
RPP PROVENIENZA GEOGRAFICO-AMMINISTRATIVA
  RPPS Stato Attuale Croazia
  RPPC Comune Pola
  RPL Profilo Emma Lucon, infermiera, è nata a Pola nel 1930. Ha dovuto lasciarla nel 1946 con la famiglia, a causa dell’occupazione comunista. Sono stati portati a Genova, ma lì non c’erano possibilità di lavoro e i profughi non erano ben accolti dalla popolazione. Emma, con l’amica Celestina anche lei istriana, ha deciso di emigrare e ha fatto domanda per diverse nazioni: inizialmente sarebbe dovuta andare in Canada. Ha fatto la visita medica a Bagnoli e ha atteso il momento della partenza in un campo per emigranti a Bari. Lì le hanno comunicato che il Canada aveva chiuso le sue porte e dovevano scegliere un’altra nazione: Emma e Celestina hanno deciso per l’Australia. Prima di partire hanno passato un anno in vari campi tra Italia e Germania, dei quali conserva un bel ricordo. Nel 1950 si sono finalmente imbarcate e ricorda il mese di viaggio con molto piacere: aveva 20 anni e si è divertita moltissimo. Una volta arrivate al campo di Bonegilla l’Australia, tanto mitizzata e dalla quale si aspettavano un paesaggio da cow boy com’era nelle foto, ha rivelato il suo vero volto. Dopo qualche settimana gli emigranti sono stati smistati in vari luoghi e lavori: Emma ha chiesto di fare l’infermiera, ma è stata mandata in un piccolo paese, mentre lei preferiva la grande Sidney. Nonostante il contratto durasse 2 anni se n’é andata molto prima e a Sidney è stata assunta in un ospedale. Al Circolo italiano ha conosciuto il futuro marito, un romano. Nel 1956 lui ha voluto rientrare a Roma: hanno venduto tutto e acquistato un appartamento in Italia. Emma però non riusciva più ad abituarsi alla burocrazia italiana e l’ha convinto a rientrare. In Australia Emma si è sempre trovata bene, ha imparato l’inglese da sola e non è mai stata discriminata, anche se episodi del genere verso gli italiani non mancavano. Nonostante tutto ha sempre avuto il desiderio di tornare a vivere a Pola.
VI VIAGGIO
VIM MOTIVO DELLA PARTENZA
  VIMC Motivazione di contesto Profuganza
VIP PARTENZA
  VIPT Tipo di vettore Nave
  VIPV Nome del vettore Fairsea
  VIPP Luogo di partenza (Porto/Aeroporto) Bremerhaven
  VIPD Data 1950/07/00
  VIPO Periodo Periodo 3 (1946-1968)
  VIPE Età al momento della partenza 20
VIS SCALO
  VISL Luogo Port Said
VIA ARRIVO
  VIAL Luogo di arrivo (Porto/Aeroporto) Melbourne
  VIAD Data 1950/08/17
LE LOCALIZZAZIONE ALL' ESTERO
LED DESTINAZIONE FINALE
  LED1 Livello Amministrativo 1 Australia
  LED2 Livello Amministrativo 2 Nuovo Galles del Sud
  LED3 Livello Amministrativo 3 Sydney (area metropolitana)
  LED4 Livello Amministrativo 4 Dulwich Hill
  LEDM Mestiere o professione Pensionata
DO FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
REG DOCUMENTAZIONE AUDIO
  REGX Genere documentazione allegata
  REGP Tipo selezione da intervista
  ATCH File Allegato Download Allegato
CM COMPILAZIONE
CMP COMPILAZIONE
  CMPD Data 2006
  CMPN Nome compilatore MAIE' - Canci Raffaella
  RSR Referente scientifico Giusa A.
  FUR Funzionario responsabile Giusa A.