Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Scheda AI 282

Stampa Scheda Informazioni Ente Correlato

1475ccda-43d0-4b2f-b12e-19f4b0841f26

b8f0fb67-4dcb-4185-8303-c2a7f6810839

f6330472-aaf7-4793-983e-f9aa39b132f6

7f7cf685-f097-43d2-89c5-ad4c8a95e873

7a1e7e69-30d4-4240-bd0b-feae4927e264

5d445c5b-f7bf-42eb-b3f1-02fcbf8655e5

3605245d-bcf8-4535-95ce-81aabe46e8d8

9d72c90a-88a2-4a24-8536-89b7341571e2

afc93418-6c6a-485b-92a1-c83f7077a546

6ae7f30f-528d-40fd-9b98-7dfb6031388a

CD CODICI
  TSK Tipo di scheda AI
  LIR Livello di ricerca C
NCT CODICE UNIVOCO
  NCTR Codice regione 06
  ESC Ente schedatore R06
  ECP Ente competente R06
RV RELAZIONI
RSE RELAZIONI DIRETTE
  RSEC Codice bene 395 | Visualizza schede AI di riferimento
  RSER Tipo relazione Caffaro Industrie s.p.a.
  RSET Tipo scheda AI
  RSEC Codice bene 283 | Visualizza schede AI di riferimento
  RSER Tipo relazione Idrovora Belvat
  RSET Tipo scheda AI
  RSEC Codice bene 303 | Visualizza schede AI di riferimento
  RSER Tipo relazione Idrovora Planais
  RSET Tipo scheda AI
  RSEC Codice bene 35144 | Visualizza schede F di riferimento
  RSER Tipo relazione Idrovora Nogaredo
  RSET Tipo scheda F
  RSEC Codice bene 35030 | Visualizza schede F di riferimento
  RSER Tipo relazione Idrovora Nogaredo
  RSET Tipo scheda F
  RSEC Codice bene 35029 | Visualizza schede F di riferimento
  RSER Tipo relazione Idrovora Nogaredo
  RSET Tipo scheda F
  RSEC Codice bene 4036 | Visualizza schede A di riferimento
  RSER Tipo relazione Idrovora Nogaredo
  RSET Tipo scheda A
  RSEC Codice bene 238 | Visualizza schede MBI di riferimento
  RSER Tipo relazione Idrovora Nogaredo
  RSET Tipo scheda MBI
  RSEC Codice bene 77380
  RSER Tipo relazione Scheda Centro
OG OGGETTO
OGT OGGETTO
  OGTD Definizione tipologica IMPIANTO IDROVORO | Visualizza schede AI con lo stesso valore
  OGTN Denominazione Idrovora Famula
OGA ALTRA DENOMINAZIONE
  OGAD Denominazione Idrovora Nogaredo
LC LOCALIZZAZIONE
PVC LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICA AMMINISTRATIVA
  PVCP Provincia UD
  PVCC Comune TORVISCOSA | Visualizza schede AI con lo stesso valore
  PVCL Località Nogaredo
ID IDENTIFICAZIONE
  IDS Specializzazione produttiva bonifica idraulica
  IDP Settore produttivo idraulico
GP GEOREFERENZIAZIONE TRAMITE PUNTO
  GPL Tipo di localizzazione localizzazione fisica
GPDP PUNTO
  GPDPX Coordinata X 13.267264
  GPDPY Coordinata Y 45.780590
GPC CARATTERISTICHE DEL PUNTO
  GPCT Tipo baricentro
  GPCL Quota s.l.m. 0.1
  GPCI Quota minima s.l.m. dell'area rappresentata dal punto 0.1
  GPCS Quota massima s.l.m. dell'area rappresentata dal punto 0.1
  GPM Metodo di georeferenziazione punto approssimato
  GPT Tecnica di georeferenziazione rilievo da cartografia con sopralluogo
  GPP Proiezione e Sistema di riferimento wgs84
GPB BASE DI RIFERIMENTO
  GPBB Descrizione sintetica CTRN 1:5.000
  GPBT Data 2003
UB UBICAZIONE
CTS CATASTO
  CTSC Comune censuario TORVISCOSA
  CTSF Foglio 41
  CTSD Data foglio 1994
  CTSP Particelle 2
UBV UBICAZIONE
  UBVD Denominazione spazio viabilistico Località Nogaredo
  UBVN Numero civico 1
AC ACCESSIBILITA’
  ACF Fondo accessibile
  ACI Interni accessibili
  ACV Vincoli di accesso presenti
MA MANUFATTI CHE COMPONGONO IL SITO
  MAT Tipo impianto idrovoro
MA MANUFATTI CHE COMPONGONO IL SITO
  MAT Tipo cabina di trasformazione
MA MANUFATTI CHE COMPONGONO IL SITO
  MAT Tipo casa dell'idrovorista
MA MANUFATTI CHE COMPONGONO IL SITO
  MAT Tipo officina
US UTILIZZAZIONE
USA USO ATTUALE
  USAR Riferimento alla parte edificio principale
  USAD Uso attuale impianto idrovoro
  USAR Riferimento alla parte edificio est
  USAD Uso attuale trasformazione elettricità
  USAR Riferimento alla parte edifici sud-est
  USAD Uso attuale nessuno
USO Uso storico
  USOR Riferimento alla parte edificio principale
  USOC Riferimento cronologico destinazione originaria
  USOD Uso storico impianto idrovoro
  USOR Riferimento alla parte edificio est
  USOC Riferimento cronologico destinazione originaria
  USOD Uso storico trasformazione elettricità
  USOR Riferimento alla parte edifici sud-est
  USOC Riferimento cronologico destinazione originaria
  USOD Uso storico abitazione
  USOD Uso storico officina
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intorno
  RENS Notizia sintetica bonifica idraulica
  RENN Notizia Nel 1670 il conte Antonio Savorgnan, la cui famiglia era proprietaria della tenuta da oltre trecento anni, avvia importanti opere di bonifica del territorio, e in questo quadro “fece redigere un progetto per la costruzione della nuova Zuino (che sarà chiamata Torre di Zuino dalla torre ancora superstite dell’antico castello)”. Con la rettifica del canale Zuina e di altre rogge di risorgiva, in tal modo trasformate in collettori delle acque da convogliare in laguna, il territorio su cui si insedierà il nuovo abitato e parte di quello circostante saranno per la prima volta liberi da zone paludose.
  RENF Fonte Deluisa L., 1972, pp. 30, 39; Strassoldo M., 1989, pp. 26-28
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XVII
  RELF Frazione di secolo terzo quarto
  RELI Data 1670/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XVIII
  REVF Frazione di secolo inizio
  REVI Data 1700/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intorno
  RENS Notizia sintetica passaggio di proprietà
  RENN Notizia Nel 1818 la famiglia Savorgnan, dopo oltre 500 anni, vende la tenuta di Torre di Zuino comprensiva dei terreni di Malisana, anticamente per gran parte di proprietà degli Strassoldo, alla società veneziana Rossi e Carminati; nel 1882 questa cede Malisana a un commerciante di origine rumena, mentre Zuino diviene proprietà del conte padovano Augusto Corinaldi. Nel 1924 i Corinaldi vendono la tenuta di Torre di Zuino (comprendente le località Fornelli, Vitelleria, Presedo, a Nord dell’abitato) ai Padri Armeni della congregazione Mechitarista di San Lazzaro a Venezia; e i terreni a Sud (la Rotonda, i Casali di Sotto, la Gallinazza) ad un gruppo di imprenditori lombardi come Luigi Bignami; mentre Malisana, ad Ovest, dopo vari passaggi diviene proprietà del cav. Marchioro, veneto.
  RENF Fonte Strassoldo M., 1989, pp. 24-29; Viola G., 2007, pp. 87-92; Puppini M., 2007, pp. 111-115
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XIX
  RELF Frazione di secolo primo quarto
  RELI Data 1818/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo primo quarto
  REVI Data 1924/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intero bene
  RENS Notizia sintetica committenza
  RENN Notizia L’impianto viene realizzato dal Consorzio di Bonifica di 1° grado “Famula”, costituito con R.D. del 27 marzo 1924 su iniziativa del conte Edoardo Corinaldi, che già da fine ‘800 aveva proseguito l’opera di irrigimentazione delle acque a Torre di Zuino. Aderiranno al consorzio anche i nuovi proprietari Bignami, Marchioro e Padri Armeni. Nel 1932 il Consorzio Famula confluisce nel Consorzio Unico della Bonifica Circumlagunare della Bassa Friulana e viene disciolto nel 1943. L’anno successivo il bacino Famula viene aggregato al Consorzio Corno. Dal 1929, anno di costituzione del Consorzio di 2° grado per la Trasformazione fondiaria della Bassa friulana, alla cui presidenza Mussolini designa il senatore Cesare Mori, sarà questo a coordinare le attività di tutti i consorzi affinché vengano attuate le direttive del Governo in tema di “Bonifica integrale”; nel 1927 infatti tutta la Bassa Friulana era stata collocata tra i comprensori soggetti a trasformazione fondiaria di pubblico interesse.
  RENE Notizie storico - economiche A fine ‘800 la legislazione stabilisce che le opere di bonifica di prima categoria, volte a rendere salubri e produttivi i terreni, fossero eseguite direttamente dallo Stato con il concorso di province, comuni e proprietari, cui venivano poi consegnate per la manutenzione. Successivamente si dispone che tali opere potessero essere concesse a consorzi degli interessati e che il contributo statale dovesse essere corrisposto in rate annuali. Negli anni ’20 il fascismo, con il Testo Unico del ’23 e la Legge Serpieri del ’24, si pone come obiettivo la “Bonifica integrale”, considerata cioè “in tutti i suoi aspetti, idraulici, igienici, agrari e sociali”; ed è proprio “la rilevanza sociale” che “distingue i comprensori di bonifica di prima categoria, usufruenti come tali di particolari contributi dello Stato”, questo è quanto prescritto dalla legge Mussolini del 1928. Il Testo Unico del 1933, modificato ma valido a tutt’oggi, ha dato organica definizione alla materia.
  RENF Fonte Michelutti M., 1990, pp. 175-177, 185-186, 197-206; Lai V., 1942, pp. 9-10; Fabbroni F./ Zamò P., 1973, pp. 12-18
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo primo quarto
  RELI Data 1924/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo secondo quarto
  REVI Data 1928/01/15
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento carattere generale
  RENS Notizia sintetica attività
  RENN Notizia Bignami attorno agli anni ’20 crea, assieme all’avv. Bolchini e al comm. Orsi, quest’ultimo membro del Credito Italiano di Milano, la società Beni Rustici, ed è questa ad acquistare nel 1924 parte del tenimento di Torre di Zuino dai Corinaldi. Già promotore della S. A. Grande Bonifica del Basso Friuli il cui progetto prevedeva la “radicale modificazione colturale dell’area e la presenza di speciali unità aziendali (modello lombardo)”, poi sconfitto dal Consorzio di Bonifica Bassa Friulana che sosteneva la “divisione della zona in tre bacini per soluzioni particolari e distinte, di meno vasta trasformazione”, lascerà a Marinotti il compito di attuare quella trasformazione radicale, sia pur in un’area ridotta.
  RENF Fonte Michelutti M., 1990, pp. 175-223
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo primo quarto
  RELI Data 1924/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo secondo quarto
  REVI Data 1928/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intero bene
  RENS Notizia sintetica costruzione
  RENN Notizia Il 15 gennaio 1928 viene indetta l’Assemblea Generale per approvare alcune varianti al progetto di concessione messe a punto dall’Ing. Lionello Ferrari, tecnico consorziale; tra queste “nuove particolarità costruttive di taluni manufatti”rispetto ai disegni di progetto, con particolare riferimento “a) costruzione di una serie di paratie di contenimento e di sostegno in pali di pino a contatto per assicurare la stabilità necessaria al fabbricato idrovoro; b) costruzione di una platea generale armata per le fondazioni sopra le paratie stesse; c) ridurre l’ampiezza del fabbricato in relazione al macchinario; d) costruzione separata della cabina di trasformazione”. L’idrovora è realizzata a valle del bacino di arrivo dove confluiscono i canali Mortegliana e Famula, il mandracchio di uscita è sul fiume Ausa. Al p. seminterrato si trovano le camere di raccolta dell’acqua dove sono installate le pompe di sollevamento, al p. rialzato la parte emergente delle 4 pompe e i rimanenti macchinari.
  RENI Impianti tecnologici pompe centrifughe ad asse orizzontale
  RENL Processi lavorativi sollevamento meccanico dell’acqua
  RENM Forza motrice energia elettrica/ diesel
  RENF Fonte Michelutti M., 1990, p. 217; Turco V., 2010; www.cbbf.it archivio foto storiche n. 609
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo secondo quarto
  RELI Data 1928/01/15
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo secondo quarto
  REVI Data 1932/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intorno
  RENS Notizia sintetica costruzione
  RENN Notizia Accanto all’impianto, contemporaneamente tra il 1928 e il 1932, vengono costruite la casa dell’idrovorista e la cabina di trasformazione che portava la corrente da 10.000 a 260 volt, in seguito da 20.000 a 380 volt.
  RENF Fonte Turco V., 2010; Gargioli L., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo secondo quarto
  RELI Data 1928/01/15
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo secondo quarto
  REVI Data 1932/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento impianti
  RENS Notizia sintetica installazione
  RENN Notizia L’idrovora nel 1932 era dotata di macchine della ditta Franco Tosi di Legnano: 4 pompe centrifughe ad asse orizzontale da 1.200, 1.400, 2.000 e 2.200 l/s alimentate da motori elettrici; e un motore diesel a 3 cilindri necessario per garantire il funzionamento dell’impianto in caso di mancanza temporanea dell’energia elettrica. Un idrografo, grazie a un galleggiante posto nel bacino di arrivo, visualizzava su un grafico, tramite pennino, il livello del bacino e indica quindi i tempi e le modalità di avvio delle pompe. Uno analogo registrava il livello dell’acqua nel mandracchio di uscita, per monitorare la quota e l’andamento delle maree.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo secondo quarto
  RELI Data 1932/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo secondo quarto
  REVI Data 1932/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intorno
  RENS Notizia sintetica passaggio di proprietà
  RENN Notizia A partire dal 1937 la SNIA Viscosa, attraverso la SAICI (Società Anonima Agricola Industriale per la produzione di Cellulosa Italiana) nata dalla fusione della due società S. A. Bonifiche Torre di Zuino e Bonifiche del Friuli di proprietà di Luigi Bignami, acquista l’intera tenuta di Torre di Zuino per attuare il progetto, concordato con Mussolini, della realizzazione di un sito agricolo-industriale per la produzione di cellulosa, ricavata dalla canna gentile, da cui trarre fibre tessili artificiali. La maggior parte dei terreni li acquista, oltre che da Bignami, dai Padri Armeni e da Marchioro. Le piccole aziende familiari saranno costrette a vendere o a accettare permute con terreni distanti e diversamente produttivi.
  RENF Fonte Fabbroni F./ Zamò P., 1973, pp. 32-35; Strassoldo M., 1989, p. 30; Puppini M., 2007, pp. 115-125
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo secondo quarto
  RELI Data 1937/08/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo secondo quarto
  REVI Data 1938/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intorno
  RENS Notizia sintetica costruzione
  RENN Notizia Nel dicembre 1938 viene ultimato l’impianto idrovoro di Belvat, posto a Nord-Est rispetto all’impianto di Nogaredo. Tra il 1940 e il 1942 viene realizzato il secondo impianto idrovoro nel bacino di Planais, situato oltre il fiume Corno a Nord-Ovest, anch’esso funzionale alla bonifica di terreni su cui la SAICI impianta la propria monocoltura e dove costruisce l’ultima delle Agenzie, la n. 7.
  RENE Notizie storico - economiche Fin da subito lo Stato concesse i fondi necessari affinché si avviassero o si portassero a termine le opere di bonifica sull’intero territorio SAICI, che rappresentava la maggiore delle ditte consorziate. Il bacino Famula “fu modificato nei suoi confini in modo che coincidessero con la nuova proprietà, e affinché il capitale stanziato dallo Stato andasse tutto a beneficio dell’iniziativa autarchica”.
  RENF Fonte Fabbroni F./ Zamò P., 1973, pp. 12-18, 32-37; Puppini M., 1992, pp. 41-52
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo secondo quarto
  RELI Data 1937/10/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo secondo quarto
  REVI Data 1942/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intorno
  RENS Notizia sintetica trasformazione fondiaria
  RENN Notizia Il completamento della bonifica del territorio era funzionale alla trasformazione fondiaria necessaria per ottimizzare il rendimento della monocoltura della canna gentile. L’intero comprensorio viene ridisegnato e organizzato razionalmente: centinaia di km. di nuove canalizzazioni e scoline per drenare le acque convogliandole nei due fiumi che delimitano il territorio, l’Ausa e il Corno; grandi appezzamenti regolari serviti da km. di strade delimitate da pioppi; sette fattorie modello, denominate Agenzie, dislocate uniformemente, in grado di provvedere in tutta autonomia alla coltivazione del proprio terreno di pertinenza e di soddisfare le esigenze primarie di quanti vi risiedevano e lavoravano. In breve un nuovo paesaggio. Vengono interessati anche i terreni situati oltre il Corno, di pertinenza dell’Agenzia n. 7, e quelli oltre l’Ausa, dove era stata costruita l’Agenzia n. 6.
  RENF Fonte SNIA Viscosa, a cura di, 1941
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo secondo quarto
  RELI Data 1937/10/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo secondo quarto
  REVI Data 1944/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento carattere generale
  RENS Notizia sintetica fine coltivazione canna gentile
  RENN Notizia Agli inizi degli anni ’50, l’impiego della canna gentile non risponde più ad alcuna ragione economica, l’autarchia e la guerra erano finite, non vengono più messi a dimora nuovi rizomi, ma prosegue, andando progressivamente a decrescere, la raccolta della canna, fino al termine del ciclo produttivo; l’ultimo raccolto è del 1960-62. La materia prima da cui trarre cellulosa divengono unicamente gli alberi ad alto fusto, per la gran parte importati dai paesi del Nord Europa. L’azienda agricola viene riconvertita alla produzione di frutta, foraggio e cereali, potenziati gli allevamenti bovini, estesi i pioppeti: nasce il comparto agroalimentare, il marchio TORVIS, con il Centro Latte, Centro Frutta e il Bar Bianco per la vendita al pubblico.
  RENE Notizie storico - economiche Di fatto la produzione di canna gentile non è stata mai sufficiente ad alimentare lo stabilimento. La coltivazione sarebbe andata a regime negli anni ’40, ma lo scoppio della guerra prima, e le mutate condizioni politiche dopo, vanificarono il progetto.
  RENF Fonte SNIA Viscosa, a cura di, 1967; Fabbroni F./ Zamò P., 1973, p. 47; Baldassi E., 1998, p. 41
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo metà
  RELI Data 1952/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo terzo quarto
  REVI Data 1962/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento motori elettrici
  RENS Notizia sintetica sostituzione
  RENN Notizia I motori elettrici originali vengono sostituiti agli inizi degli anni '70 per portare i volt da 260 a 380, ed uniformare così la potenza impiegata.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo terzo quarto
  RELI Data 1970/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo terzo quarto
  REVI Data 1975/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento motore diesel
  RENS Notizia sintetica cessazione attività
  RENN Notizia Il motore diesel "Franco Tosi", tre cilindri, alimentato a nafta pesante, garantiva il funzionamento dell'impianto idrovoro in mancanza di energia elettrica; agli inizi degli anni '80 è cessato il suo impiego.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo ultimo quarto
  RELI Data 1980/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo ultimo quarto
  REVI Data 1985/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intorno
  RENS Notizia sintetica passaggio di proprietà
  RENN Notizia Nel 1979 la SNIA Viscosa, subentrata alla SAICI nell’ottobre del ’68, per affrontare un periodo di crisi decide nuovi assetti societari che comportano la dismissione del comparto agricolo-agroalimentare e del patrimonio immobiliare. Il settore agricolo e agroalimentare vengono acquistati dal Gruppo Ferruzzi. Nel 1998 il comparto agricolo viene acquistato da una società cui fanno capo Ennio Doris e Renato Andretta, mentre il settore agroalimentare, lattiero caseario, qualche anno prima era stato venduto dal Gruppo Ferruzzi- Montedison alla Cirio, e in seguito passato alla Parmalat.
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo ultimo quarto
  RELI Data 1979/06/01
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo fine
  REVI Data 1998/01/01
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento carattere generale
  RENS Notizia sintetica attività
  RENN Notizia Fino agli anni ’80 la produzione della SNIA era finalizzata alle materie prime per le fibre viscosa e nylon, produzioni di massa, di chimica di base, fortemente condizionate dall’economia di scala, dal mercato internazionale delle materie prime (legno e prodotti petrolchimici) e dei prodotti a valle (fibre, polimeri, carta). Nel ’92 inizia la riconversione dalla chimica di base a specialistica. Nuovi impianti, nuove produzioni ad alto valore aggiunto realizzate con processi messi a punto nei laboratori della società. Nel ’91 il fatturato dello stabilimento era per oltre il 90% concentrato nella chimica di base; nel 1998 il 60% era dato dalla chimica fine. Ma non vengono adeguati gli impianti del cruciale reparto soda-cloro, tanto che nel 2008 viene chiuso d’ufficio. Il 15 aprile 2010 la SNIA viene dichiarata insolvente ed entra in amministrazione straordinaria. Dopo più di 70 anni la storia dello stabilimento e quello della società che lo aveva creato prendono strade diverse.
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo ultimo quarto
  RELI Data 1980/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XXI
  REVF Frazione di secolo inizio
  REVI Data 2010/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento impianti
  RENS Notizia sintetica automazione
  RENN Notizia Nel 1985 è stata automatizzata la pompa da 1.200 l/s, ma è nel 2002 che l'intero impianto è stato dotato di un sistema di telecontrollo che, tramite rete GSM, permette ad un computer remoto di monitorare le attività e intervenire all'occorrenza avviando o spegnendo sia le pompe che lo sgrigliatore.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo ultimo quarto
  RELI Data 1985/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XXI
  REVF Frazione di secolo primo quarto
  REVI Data 2002/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento pompe del vuoto
  RENS Notizia sintetica sostituzione
  RENN Notizia Le 4 pompe del vuoto, sostituite due nel 1997 e due nel 2004, aspirano l'aria dentro il condotto, permettendo in tal modo all'acqua di giungere alla pompa centrifuga che la solleva e la scaglia nel mandracchio di uscita.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo fine
  RELI Data 1997/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XXI
  REVF Frazione di secolo inizio
  REVI Data 2004/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento quadri elettrici
  RENS Notizia sintetica sostituzione
  RENN Notizia Nel 1997 sono stati sostituiti i quadri elettrici.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo fine
  RELI Data 1997/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo fine
  REVI Data 1997/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento tetto
  RENS Notizia sintetica impermeabilizzazione
  RENN Notizia Nel 1997 è stato impermeabilizzato il tetto con guaina bituminosa in doppio strato e verniciatura in alluminio.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo fine
  RELI Data 1997/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo fine
  REVI Data 1997/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intorno
  RENS Notizia sintetica dismissione
  RENN Notizia La casa per l’idrovorista e l'officina vengono dismesse nel 1998.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XX
  RELF Frazione di secolo fine
  RELI Data 1998/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XX
  REVF Frazione di secolo fine
  REVI Data 1998/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento intero bene
  RENS Notizia sintetica manutenzione
  RENN Notizia La manutenzione dell’impianto era affidata alle società proprietarie dei terreni di pertinenza, l'ultima delle quali nel 2001 ha delegato tale mansione all’ente gestore, il Consorzio di Bonifica Bassa Friulana.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XXI
  RELF Frazione di secolo inizio
  RELI Data 2001/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XXI
  REVF Frazione di secolo inizio
  REVI Data 2001/00/00
RE NOTIZIE STORICHE
REN NOTIZIA
  RENR Riferimento sgrigliatore
  RENS Notizia sintetica installazione
  RENN Notizia Le griglie, poste all'ingresso delle camere di raccolta per ripulire l'acqua da fogliame e detriti, venivano pulite manualmente. Tale processo è stato automatizzato nel 2008 con l'introduzione dello sgrigliatore.
  RENF Fonte Turco V., 2010
REL CRONOLOGIA, ESTREMO REMOTO
  RELS Secolo XXI
  RELF Frazione di secolo inizio
  RELI Data 2008/00/00
REV CRONOLOGIA, ESTREMO RECENTE
  REVS Secolo XXI
  REVF Frazione di secolo inizio
  REVI Data 2008/00/00
TU CONDIZIONE GIURIDICA E VINCOLI
STU STRUMENTI URBANISTICI TERRITORIALI
  STUT Strumento in vigore P.R.G.C. in vigore dal 1999/09/09
  STUN Sintesi normativa ristrutturazione senza demolizione e ricostruzione/ manutenzione ordinaria e straordinaria/ restauro/ conservazione tipologica/ risanamento conservativo/ deroghe previa approvazione consiglio comunale
  STUU Destinazione d’uso anche diverse purchè compatibili
DA DATI QUANTITATIVI
  DAF Superficie fondiaria 143 mq
  DAE Estensione in lunghezza 16 m
  DAV Volume complessivo 1716 mc
IS IMPIANTO STRUTTURALE E CARATTERI COSTRUTTIVI
  IST Configurazione strutturale primaria L’edificio, in origine in mattoni faccia a vista poi intonacato, ha una pianta rettangolare, è disposto su due livelli, p. seminterrato e p. rialzato; ha platea di fondazione in c. a. poggiante su paratie di contenimento e di sostegno in pali di pino; strutture verticali con intelaiatura in c. a. e muratura in mattoni; il solaio di copertura è piano con travatura in c. a. ed interposte pignatte in cotto, impermeabilizzato con guaina bituminosa e verniciatura in alluminio. Le facciate Nord e Sud sono quadripartite da lesene in mattoni faccia a vista, in corrispondenza si aprono 4 ampie finestre rettangolari inserite in arcate cieche a tutta altezza con archivolto in mattoni; al di sopra un cornicione aggettante in mattoni e coronamento tripartito ricoperto in coppi. Ad Est il grande portone d’ingresso ad arco a tutto sesto sempre in mattoni faccia a vista. All’interno pavimento in cotto e pareti rivestite in parte in piastrelle bianche. Sapiente è l’uso a scopo decorativo del mattone.
PN PIANTA
  PNTF Forma rettangolare
SV STRUTTURE DI ELEVAZIONE VERTICALI
  SVCT Tipo pareti
  SVCM Materiali cemento armato
  SVCM Materiali laterizio
CP STRUTTURE DI ELEVAZIONE PER CHIUSURE SUPERIORI ORIZZONTALI, INCLINATE O A SUPERFICIE CURVA
  CPST Tipo tetto piano
  CPSM Materiali cemento armato
  CPSM Materiali laterizio
  CPSM Materiali bitume
  CPSM Materiali alluminio
SO STRUTTURE DI ELEVAZIONE ORIZZONTALI (SOLAI)
  SOST Tipo solaio
  SOSM Materiali cemento armato
CO CONSERVAZIONE
STC STATO DI CONSERVAZIONE
  STCR Riferimento alla parte edificio principale
  STCC Stato di conservazione discreto
  STCO Indicazioni specifiche L’edificio è rimasto inalterato ed è ben conservato, a parte qualche degrado nell’intonaco interno ed esterno. Gli impianti originari sono ancora in loco e per gran parte funzionanti.
  STCD Data 2010/00/00
  STCR Riferimento alla parte edificio est
  STCC Stato di conservazione discreto
  STCD Data 2010
  STCR Riferimento alla parte edifici sud-est
  STCC Stato di conservazione pessimo
  STCO Indicazioni specifiche La casa per l’idrovorista e l'officina sono in pessimo stato a causa del bradisismo.
  STCD Data 2010/00/00
DS DESCRIZIONE ANALITICA SINTETICA
  DAS Descrizione L'acqua del bacino di arrivo, dove confluiscono i canali Mortegliana e Famula, ripulita dallo sgrigliatore, viene immessa nelle camere dove sono installate 4 pompe centrifughe azionate da motori elettrici, qui viene aspirata, da una ruota a pale, all’interno di una camera cilindrica e viene poi immessa, accelerata dalla ruota stessa, nel condotto d’uscita nel mandracchio sul fiume Ausa. I dislivelli che questi macchinari devono vincere sono di 7-8 metri.
MC PRESENZA DI MACCHINARI
  MCU Ubicazione impianto idrovoro
  MCT Tipo pompe centrifughe (4)
MC PRESENZA DI MACCHINARI
  MCU Ubicazione impianto idrovoro
  MCT Tipo pompe del vuoto (4)
MC PRESENZA DI MACCHINARI
  MCU Ubicazione impianto idrovoro
  MCT Tipo motore diesel (1)
MC PRESENZA DI MACCHINARI
  MCU Ubicazione impianto idrovoro
  MCT Tipo idrografo a pennino (2)
MC PRESENZA DI MACCHINARI
  MCU Ubicazione impianto idrovoro
  MCT Tipo idrografo elettronico (1)
MC PRESENZA DI MACCHINARI
  MCU Ubicazione impianto idrovoro
  MCT Tipo carroponte (1)
MC PRESENZA DI MACCHINARI
  MCU Ubicazione impianto idrovoro
  MCT Tipo impianto di telecontrollo
MC PRESENZA DI MACCHINARI
  MCU Ubicazione bacino di arrivo
  MCT Tipo sgrigliatore (1)
DO FONTI E DOCUMENTO DI RIFERIMENTO
FOR FONTI ORALI
  FORN Note Turco Valter, già dipendente del Consorzio di Bonifica Bassa Friulana, Gargioli Luca, direttore CBBF, 2010
FTA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Scorcio del prospetto Nord-Ovest. In primo piano il bacino di arrivo.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Prospetto Est.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Prospetto Sud-Est. In primo piano il mandracchio di uscita.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Interno. Particolare.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Interno. Particolare.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Interno. Particolare del motore diesel.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Interno. Particolare dell'idrografo a pennino che monitorava il canale Famula.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Interno. Particolare.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Interno.
  FTAX Genere documentazione allegata
  FTAP Tipo fotografia digitale
  FTAD Data 2010
  FTAT Note Il bacino di arrivo.
DRA DOCUMENTAZIONE GRAFICA
  DRAX Genere documentazione allegata
  DRAT Tipo stralcio C.T.R.N.
  DRAO Note mappatura del bene
  DRAS Scala 1:1000
  DRAA Autore Marino, Nadia
  DRAD Data 2010
  ATCH File Allegato Download Allegato
  DRAX Genere documentazione allegata
  DRAT Tipo ortofoto
  DRAO Note mappatura del bene
  DRAS Scala 1:1000
  DRAA Autore Marino, Nadia
  DRAD Data 2010
  ATCH File Allegato Download Allegato
CM COMPILAZIONE
CMP COMPILATORI
  CMPD Data 1998
  CMPN Nome compilatore Bellantone, Monica
  FUR Funzionario responsabile Giacomello, Alessandro
AGG AGGIORNAMENTO
  AGGD Data 2010
  AGGN Nome revisore Rustico, Sara
AN ANNOTAZIONI
  OSS Osservazioni NCTM: 91818.
LIN COLLEGAMENTI
  LINT Tipo Link Selezione PPR
  LIND Descrizione Link Ambito 12